Home page  Chi siamo    Adozioni gatti   Adozioni cani  Notizie

 

Ciao a tutti, sono Ettore !
Mi conoscete perché ormai da anni faccio il testimonial per gli "amici dell'Arca",
ma proprio bene non ci siamo mai presentati.
Lo faccio adesso, e vi racconto in breve la mia storia:
ho 18 anni (eh sì, non sono più un ragazzino...) e quando sono stato catturato, ormai dieci anni fa,
ero il ras della mia zona, il capo indiscusso della mia colonia.
A Milano di colonie feline ce ne sono tante, e le gattare cercano di provvedere a noi portandoci il cibo:
io ero il più forte e, modestamente, il più bello di tutti: tutte le gattine erano mie,
se capitava un altro maschio in zona, o si sottometteva o lo sbattevo fuori con le brutte...
Insomma, ero un duro, un vero macho, e le cicatrici che ho ancora sulla testa
testimoniano le molte battaglie combattute e vinte.
Ma un giorno, non so come, la mia bella coda è finita chiusa in un cancello:
si è rotta, ha fatto infezione, ed ero proprio messo male.
Le gattare se ne sono accorte, io ho capito che avevo bisogno di aiuto e mi sono lasciato catturare...
Così sono finito in clinica, mi hanno tagliato la coda, mi hanno fatto gli esami e sono risultato positivo alla fiv.
Bella roba, direte voi ... e non vi dico cosa ho detto io !
A questo punto, le mie amiche avevano un problema: o lasciarmi libero senza castrarmi
(impensabile, avrei contagiato un sacco di altri gatti, lo capivo anch'io che non era possibile),
o castrarmi e trovarmi famiglia, perché, una volta svirilizzato,
non avrei più potuto esigere il rispetto di cui avevo sempre goduto,
e la mia supremazia nella colonia sarebbe andata a farsi benedire...
Non dico che abbiamo deciso insieme, ma quasi (io sono sempre stato un gatto molto ragionevole):
così sono andato a stare in famiglia, e non vi nascondo che, dopo tante battaglie,
un po' di riposo non mi dispiaceva.
Certo, nei primi tempi non è che si fidassero troppo di me, e i ragazzi che mi hanno ospitato
si sono sentiti rintronare la testa di raccomandazioni,
ma io ho capito subito che i tempi erano cambiati, la stagione delle guerre era finita,
e per me si prospettava un'onorata e meritata pensione, da passare tra il letto e il divano,
con qualche capatina in cucina o in sala da pranzo...



Non mi sono mai sognato di scappare (per andare dove? di nuovo in mezzo a una strada?),
e da nove anni vivo benissimo, con i miei tre fratelli che sono arrivati in seguito,
uno positivo fiv come me e gli altri cuccioli e sani - perché la fiv non è così contagiosa come dicono -
e faccio la vita del signore, amato, rispettato e coccolato come, modestamente, credo di meritarmi.

Ma perché vi ho raccontato tutto questo? Perché voglio che sappiate che non è per niente vero
che un gatto di strada, abituato a vivere "libero", non può abituarsi alla casa:
sono tutte sciocchezze, con un po' di pazienza qualunque gatto
può benissimo ambientarsi e vivere felicemente in famiglia,
e anzi, devo dire, io ho molta riconoscenza per chi mi ha accolto in un momento di bisogno
e ricambio con amore tutto l'amore che ho ricevuto.
Be', s'intende, in casa comando io, ma insomma, cosa vi aspettavate?
In fondo, mica tutti hanno un passato come il mio, dopo tutto ero il re del quartiere,
e se sono sopravvissuto a otto anni di strada
vuol dire che l'attitudine al comando non mi manca, non vi pare?

Per questo, sono qui a presentarvi i gatti di Napoli e di Roma:
sono dei fratelli che versano in condizioni disastrose, hanno veramente bisogno di aiuto urgente.
Mettetevi una mano sulla coscienza e vedete se potete fare qualcosa per loro:
vi posso garantire che sarete ricambiati da tanto amore e tanta gioia,
perché non c'è niente di più bello che fare concretamente qualcosa
per salvare chi non è in grado di salvarsi da solo.

E adesso vi confesso una cosa che sanno in pochi:
il mio nome ufficiale è Ettore, come il grande e nobile guerriero celebrato da Omero,
ma sapete come mi chiamano in famiglia, nei momenti di tenerezza e di coccole?
Non ditelo troppo in giro per non rovinarmi la reputazione, ma... sì, va bene, ve lo dico,
il mio soprannome è


.....................................................................................................................................................................Salsiccia...


 

L'ARCA è solo a Milano,
ma con un po' di buona volontà ...

 

Eh sì, la nostra piccola associazione è solo a Milano, ma in alcune città del nostro Bel Paese
la situazione degli animali abbandonati è ancora peggiore che qui da noi.

Possibile? diranno quei milanesi che conoscono la nostra realtà
e non si fanno abbindolare dalle chiacchiere e dalle pubblicità di stampo elettorale.
Be', sì, per quanto possa sembrare strano purtroppo è possibile,
anzi, è tristemente vero.

L'ARCA ha dei buoni amici in tutta Italia, e quando può cerca di dare una mano.

In questa sezione vi presentiamo alcuni gatti che,
raccolti e accuditi da volontarie di Napoli, Tivoli o Roma,
cercano disperatamente la possibilità di un "viaggio della speranza":
la speranza di trovare qui al Nord una famiglia che li accolga con amore.

Qualcuno di loro è stato temporaneamene appoggiato a un gattile,
ma sappiamo benissimo che non è come casa...

Guardateli, e lasciatevi toccare il cuore.

Mettetevi in contatto con le persone indicate,
e si potrà organizzare il trasferimento del micio:
l'abbiamo già fatto tante volte, e state sicuri che non è una cosa sconvolgente,
anzi: l'arrivo del micio sarà per voi un'esperienza meravigliosa,
e per lui, o lei, significherà letteralmente la salvezza.

CERCHIAMO ADOZIONI AL CENTRO E AL NORD

Loredana (Roma):
347 8533764

200869@libero.it

IBAN : IT83R0200803449000010760709
Loredana Alfano
UNICREDIT BANCA – PIAZZA CARITA’ NAPOLI


POSTE PAY INTESTATA A LOREDANA ALFANO N. 4023 6006 1580 2123

LFNLDN69M60F839B


Rosy (Milano)
333 4384009 (dopo le ore 21)
arca@fastwebnet.it

 

I gatti di Roma (e non solo...)

 

 

Andate a guardare il sito di Lory
cliccando sulla mia zampina ...


...............

.................................................................. grazie da
........................................................................................................
Leo

 

.e per qualsiasi informazione contattate:


Loredana 347 8533764
(no sms per favore!)

200869@libero.it

gradita e-mail di presentazione

(per motivi di lavoro non sempre posso rispondere:
si prega di scrivere un' email oppure riprovare in ore serali. Grazie)




Tutti questi gatti amano la vita e non hanno perso la speranza,
aspettano che qualcuno di voi faccia un concreto gesto di amore
e dia loro finalmente una casa:
vi ricambieranno con tanto amore e la consapevolezza
di aver fatto qualcosa di buono e di giusto.



 

 

     

                         email: arca@fastwebnet.it

 email:  onlus.arca@gmail.com

  telefono:  3334384009 (Rosy)

  c/c postale 40355745
(se volete, potete anche farci un bonifico bancario,
                        le coordinate sono le seguenti: ABI 07601 - CAB 01600
CONTO CORRENTE 000040355745
codice IBAN: IT 54 J 07601 01600 000040355745
                       intestato a A.R.C.A. ASSOCIAZIONE RANDAGI IN CITTA'
E ANIMALI ABBANDONATI O.N.L.U.S.

   postepay 4023 6006 1186 7914 intestata a VISENTIN BONA ROSA